ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 08 - Agosto 2020

  Ultimissime



Sezioni Unite: la retrodatazione della decorrenza dei termini di custodia cautelare deve essere effettuata computando l’intera durata della custodia cautelare subita.

   Consulta il PDF   PDF-1   

Corte di Cassazione, SS.UU., sent. del 29 luglio 2020, n. 23166.

Le Sezioni Unite della Corte di cassazione, hanno affermato che la retrodatazione della decorrenza dei termini di custodia cautelare, di cui all’art.297, comma 3, cod.proc.pen., deve essere effettuata computando l’intera durata della custodia cautelare subita, anche se relativa a fasi non omogenee.