ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 05 - Maggio 2020

  Ultimissime



Protezione internazionale - potere del giudice di cooperazione istruttoria e circostanze che escludono tale dovere.

   Consulta il PDF   PDF-1   

Corte di Cassazione, Sez. III, sent. del 12 maggio 2020, n. 8819.

Nel giudizio di merito avente ad oggetto il riconoscimento del diritto alla protezione internazionale il dovere officioso di cooperazione istruttoria non può essere escluso dal giudizio di non credibilità soggettiva relativo alle dichiarazioni del ricorrente, trattandosi di un accertamento sull’attuale condizione del paese di origine che deve precedere e non seguire la valutazione della prova, salvo che la difesa dell’istante non abbia esposto fatti storici idonei a renderne possibile la valutazione o abbia espressamente e motivatamente rinunciato ad una delle possibili forme di protezione.