ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 12 - Dicembre 2020

  Ultimissime



La Suprema Corte si esprime sulla sospensione dei termini processuali in ragione dell'emergenza Covid-19.

   Consulta il PDF   PDF-1   

Corte di Cassazione, Sez. II, sent. del 19 ottobre 2020, n. 28936.

La Seconda sezione ha affermato che:

- la sospensione dei termini processuali, prevista dall’art. 83, comma 2, d. l. n.18 del 2020, in ragione dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si applica anche all’interrogatorio di garanzia la cui assunzione doveva avvenire entro il periodo di vigenza della sospensione ed a condizione che l’indagato non abbia espressamente richiesto l’espletamento di tale atto ai sensi dell’art. 83, comma 3, lett. c), d. l. cit.;

- è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’ art. 83, comma 3, lett. c), d. l. n. 18 del 2020, in relazione agli artt. 3, 10, 13, 24, 111, Cost., nella interpretazione per cui, nel periodo emergenziale, la sospensione dei termini stabiliti per le indagini preliminari si applica anche al termine previsto per l’interrogatorio di garanzia salvo richiesta dell’interessato.