ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 08 - Agosto 2020

  Ultimissime



La CGUE si esprime sui limiti entro i quali può superarsi il parere negativo in materia ambientale per realizzare opere di rilevante interesse nazionale.

   Consulta il PDF   PDF-1   

CGUE, Sez. VI, sent. 16 luglio 2020, C-411-19.

Secondo la Corte di giustizia UE è compatibile con il diritto europeo e, in particolare, con la direttiva 92/43/CEE del Consiglio, del 21 maggio 1992, relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche, la normativa dello Stato membro nella parte in cui consente di superare il parere negativo dell’autorità competente in materia ambientale, in merito alla realizzazione di un’opera infrastrutturale, di rilevante interesse nazionale, che coinvolga un’area naturale protetta.