ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 07 - Luglio 2020

  Ultimissime



Jobs act: in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali, l'indennità non può essere ancorata solo all'anzianità di servizio.

   Consulta il PDF   PDF-1   

Ufficio Stampa della Corte costituzionale

Comunicato del 25 giugno 2020

JOBS ACT: IN CASO DI LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO PER VIZI FORMALI, L’INDENNITÁ NON PUÓ ESSERE ANCORATA SOLO ALL’ANZIANITÀ DI SERVIZIO

La Corte costituzionale ha esaminato ieri, 24 giugno 2020, le questioni di costituzionalità sollevate dai Tribunali di Bari e di Roma con riguardo ai criteri di determinazione dell’indennità da corrispondere nel caso di licenziamento viziato solo dal punto di vista formale e procedurale (articolo 4 del d.lgs. n. 23 del 2015). In attesa del deposito della sentenza, l’Ufficio stampa della Corte fa sapere che è stato dichiarato incostituzionale l’inciso “di importo pari a una mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio”, in quanto fissa un criterio rigido e automatico, legato al solo elemento dell’anzianità di servizio. Le motivazioni della sentenza saranno depositate nelle prossime settimane.