ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XII - n. 10 - Ottobre 2020

  Ultimissime



Termine per la conclusione del procedimento di equipollenza del titolo straniero ai sensi della direttiva 2005/36/CE.

   Consulta il PDF   PDF-1   

Tar Lazio, Sez. III Bis, sent. del 24 settembre 2020, n. 9772.

Parte ricorrente ha avviato presso il MIUR il procedimento di equipollenza ai sensi della Direttiva 2005/36/CE, finalizzato ad ottenere la spendibilità del titolo nel nostro Paese.

Stante il silenzio del MIUR sulla sua richiesta, parte ricorrente ha proposto il presente ricorso per l’accertamento dell’illegittimità del silenzio serbato dal MIUR.

Alla camera di consiglio del 22 settembre 2020 il ricorso è stato trattenuto in decisione.

È giurisprudenza costante di questa Sezione quella per cui il ricorso deve essere accolto quanto alla dichiarazione di illegittimità del silenzio serbato dall’amministrazione, posto che la direttiva 2005/36/CE, recepita nell’ordinamento italiano con il d.lgs. 206/2007, stabilisce che il procedimento in questione deve concludersi nel termine di 4 mesi.

Non può invece accogliersi la domanda volta all’accertamento del fondamento dell’istanza, in quanto tale determinazione spetta alla discrezionalità tecnica dell’amministrazione (ex multis, 3590/2018).

In conclusione, può essere accolta la domanda concernente l’ordine all’amministrazione di provvedere con un provvedimento espresso nel termine di tre mesi dalla comunicazione della presente sentenza.