ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XI - n. 06 - Giugno 2019

  Temi e Dibattiti



La rigenerazione urbana ed edilizia tra pubblico e privato

di FRANCESCA MUCCIO
   Consulta il PDF   PDF-1   

La rigenerazione urbana ed edilizia tra pubblico e privato 

Di FRANCESCA MUCCIO

La rigenerazione urbana non è solo una sfida dell’urbanistica moderna, perché tale tematica, che induce ad una nuova visione in prospettiva di città, coinvolge diversi ambiti, da quello culturale a quello economico, da quello sociale a quello giuridico, fiscale ed ambientale. Ripensare i centri urbani è un obiettivo ambizioso ed importante al contempo, anche considerando l’enorme “patrimonio costruito” da riconvertire di cui l’Italia è dotata[1]. Una riconversione che non può che passare attraverso quel miglioramento delle prestazioni sismiche, energetiche, di sicurezza ed ambientali, che rende la rigenerazione a tutti gli effetti percepita quale tema del futuro, con il fine precipuo del contenimento dell’uso del suolo. E ciò anche in virtù dei moniti e degli obiettivi che, di continuo, l’Unione europea e la Comunità Internazionale più in generale lanciano, primo fra tutti il consumo netto di suolo pari a zero, fissato per il 2050. E’ dunque evidente come quello della rigenerazione sia, altresì, tema complesso e sfaccettato, anche in virtù della mancanza, nel nostro Paese, di specifica normativa di riferimento. Complessità, invero, derivante anche dalla necessaria analisi dei singoli fenomeni non in modo avulso dal contesto di riferimento, come nulla più che monadi, ma l’uno in inevitabile correlazione con l’altro, a causa delle incessanti implicazioni che li legano. Il presente lavoro, aggiornato alle novità normative sino al febbraio 2019, non ha pretese di esaustività, ma intende gettare luce sui diversi e variegati aspetti della rigenerazione, che recentissimi Disegni di legge hanno riportato al centro del dibattito, non solo giuridico, nel nostro Paese.