ISSN 2039 - 6937  Registrata presso il Tribunale di Catania
Anno XI - n. 08 - Agosto 2019

  Ultimissime



Il Consiglio di Stato ha ritenuto rilevante la questione di legittimità costituzionale dell’art. 11, comma 4, l. 5 marzo 2001 n. 57, nella parte in cui, nell’introdurre una nuova disciplina sanzionatoria in materia di intese lesive della concorrenza o di abusi di posizione dominante sul mercato, non preveda che tale disciplina più favorevole sia da applicare retroattivamente

Cons. di Stato, Sez. VI, Ord. n. 3134 del 15.5.2019
   Consulta il PDF   PDF-1   

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato, con l’Ordinanza n. 3134 del 15.5.2019, ha ritenuto rilevante e non manifestamente infondata, per violazione degli artt. 3 e 117, primo comma, Cost. (quest’ultimo in relazione all’art. 7 della CEDU) la questione di legittimità costituzionale dell’art. 11, comma 4, l. 5 marzo 2001 n. 57, nella parte in cui, nell’introdurre una nuova disciplina sanzionatoria delle infrazioni gravi in materia di intese lesive della concorrenza o di abusi di posizione dominante sul mercato, per le quali la sanzione pecuniaria da applicare non contempla più il minimo edittale dell’uno per cento del fatturato specifico dell’impresa interessata, non abbia anche previsto che tale disciplina più favorevole sia da applicare retroattivamente